De Taller Venta Barata GSTAR RAW Cart Slide II Sandali a Punta Aperta Uomo Giallo Neon giallo/Asfalt AOP 9277 45 EU Ebay Barato Venta Barata Finishline Baúl TKVHoV

SKU319152880
G-STAR RAW Cart Slide II, Sandali a Punta Aperta Uomo, Giallo (Neon giallo/Asfalt AOP 9277), 45 EU
G-STAR RAW Cart Slide II, Sandali a Punta Aperta Uomo, Giallo (Neon giallo/Asfalt AOP 9277), 45 EU

(senza sbattere il naso) Raccolta di appunti inattuali

La luna e i falo'

Cesare Pavese 1949
Le case, abbandonate dagli uomini, cominciano una nuova vita. Si trasformano lentamente con gli oggetti lasciati nelle stanze. I cassetti e le ante dei mobili si aprono, lasciano entrare nuovi ospiti che si appropriano dei luoghi e curiosano tra i resti di vite passate. Le case sembrano prima proteggersi dagli intrusi; il passante trova porte chiuse a chiave o con lucchetti. Ma a volte è solo un filo di ferro o una spranga di traverso ad abbozzare un ultimo ostacolo al forestiero. Poi col tempo, un vetro si rompe, il vento apre una finestra, il legno marcisce e una porta finisce per staccarsi dai cardini e la vecchia abitazione, forse annoiata da tanta solitudine, tenta di attirare il viandante perché le faccia un po' di compagnia.
È bastata la lettura di qualche pagina di questo libro per cominciare a guardare le case abbandonate con uno sguardo diverso.
Mario Ferraguti abita sulle colline del parmense e da tempo osserva e descrive il mondo affascinante e a volte misterioso degli Appennini.
Il libro è pubblicato nella collana dell'editore Ediciclo (una collana di cui ho già parlato) .
L e case abbandonate raccontano storie e voci ormai scomparse. A poco a poco si trasformano, i ricordi degli uomini, delle donne, dei bambini che le abitarono sono cancella t i giorno dopo giorno.
Nel bosco sono gli alberi ad impossessarsi della casa abbandonata. Entrano dalle finestre, allungando i loro rami, depositano semi che cominciano a germogliare, si aggrappano ai muri, spingono le proprie radici per abbracciare l'antica abitazione. Gli ultimi mobili dimenticati perdono il loro colore, poi la loro forma; la pioggia e la neve li lavano, li smontano, li alleggeriscono. Anche sui muri i colori si attenuano poco a poco poi spariscono. Restano pietre e mattoni.
Mario Ferraguti ci invita ad u n viaggio poetico fatto di riflessioni, nell'apparente semplicità, dense e profonde e che ci aprono un universo vicino e nello stesso tempo sconosciuto.
Pubblicato da gius.ante a
Etichette: camminare , letteratura , Amplia Gama De Wiki De Descuento Vans Sk8hi Reissue neon Leather Black/neon giallo 5 OFSIf7
Sandali con stringhe con tacco a zeppa per donna Onlineshoe Nueva Llegada Barato En Línea Envío Libre De Descuento Aclaramiento Mejor Lugar Comprar Alta Calidad Barata Barato Venta De Bienes Yvum9dLYk9

Che bello. Che tenerezza. Mi hanno sempre affascinato e dato una lieve malinconia le vecchie case abbandonate ...che la natura riassorbe..

Un sito di informazione sull'allenamento e sull'alimentazione

Sandali LA MARINE Agathe Black Salida De Fábrica Grandes Ofertas Aclaramiento De 2018 Nueva Amazon Salida Orden Pre Precio Barato wjSvbpZ8
/ Venta Libre Del Envío El Precio Más Barato CMP Campagnolo Atlas Sandali da Arrampicata UnisexAdulto Rosso FerrariCedro 64ak 35 EU Venta Excelente Estilo De Moda nUsHXOQh

Il peso corporeo è costituito da 2 componenti:

La massa grassa include il grasso essenziale , quello di cui il corpo non può fare a meno per sopravvivere, e il grasso di deposito , quello che il corpo accumula, in parte per proteggersi dall’ambiente esterno e in parte perché, specialmente in soggetti sani, l’introito calorico supera il dispendio energetico. Il grasso di deposito a sua volta può essere suddiviso in viscerale, muscolare e sottocutaneo. Il grasso viscerale è quello che da un lato protegge gli organi interni da eventuali traumi della cavità toracica e addominale ma, dall’altro, l’eccesso è correlato all’insorgenza di malattie cardio-vascolari e metaboliche. Il grasso muscolare è quello che si accumula dentro il muscolo per mancanza di adeguata attività fisica, mentre il grasso sottocutaneo può essere a sua volta suddiviso in tessuto adiposo di superficie (SAT) e profondo (DAT). Il primo protegge dagli sbalzi termici mentre il secondo è strettamente correlato, come significato metabolico, al grasso viscerale ed è altrettanto dannoso.

La massa magra invece include quella muscolare ed è comprensiva del tessuto osseo, degli organi interni e degli altri tipi di tessuto. Naturalmente nella massa magra è compresa la quasi totalità dell’acqua corporea, se escludiamo una piccola percentuale presente nel grasso di deposito.Quindi la massa magra non corrisponde alla massa muscolare, la massa magra è tutto ciò che non è grasso (fat free mass).

Alla massa magra e a quella grassa ci si può riferire sia in termini relativi (% massa magra e % massa grassa), sia in termini assoluti (peso della massa magra e peso massa grassa, kg).

Perdere pesosignifica fare in modo (tramite opportune modificazioni nella dieta, nell’esercizio fisico o in entrambi) che l’organismo ‘sacrifichi’, convertendo in energia, parte dei suoi depositi o dei suoi tessuti al fine di provocare una riduzione del peso corporeo.

Una corretta perdita di peso si ha solo quando si perde grasso di deposito, invece una perdita di peso indiscriminata può provocare, nel migliore dei casi, riduzione del contenuto di acqua corporea (disidratazione) e perdita di massa muscolare (deperimento). Nei casi peggiori, provoca anche riduzione del tessuto osseo (demineralizzazione) e diminuzione del grasso essenziale (emaciazione).

Il dimagrimento consiste in un aumento relativo del tessuto muscolare o in una diminuzione relativa del tessuto adiposo, sia che il peso aumenti, rimanga costante o diminuisca.

Quando dico aumento relativo del tessuto muscolare intendo un aumento della percentuale di massa magra, è evidente quindi che dire: aumento della percentuale di massa magra o diminuzione della percentuale di massa grassa equivale a dire la stessa cosa. (la somma delle percentuali deve dare sempre 100!)

Anima silvae

Canapa, rosmarino, iperico e altre meraviglie

Entrega Rápida Venta Excelente Dockers by Gerli 34fl219100100 Sandali con Zeppa Donna Nero Schwarz 100 39 EU Gran Venta Para La Venta Mkf8KJI
~ anima silvae

Per ora parliamo di tessuti a navetta, cioè fatti a telaio con ordito e trama. La maglia è una cosa diversa. Io non so con certezza quanto ne sappiate e faccio un riassuntino che per qualcuno conterrà delle cose ovvie.

Tutto ciò comunque ha lo scopo di chiarirvi che E’ OBBLIGATORIO indicare i tessuti che volete usare per i capi che disegnate. E indicarli con una certa precisione. INTRECCI BASE: TELA, SAIA, RASO. Le tele sono di solito (quindi non sempre e comunque, ma spesso) resistenti, uniformi, facili da cucire, poco deformabili (e poco cedevoli, quindi, alle forme del corpo). Per essere tela l’unica cosa che importa è che il rapporto tra ordito e trama sia di uno a uno. E’ una tela il taffetas di seta ed è una tela la garza. Quest’ultima contraddice più o meno tutto quanto detto sopra perchè i fili sono distanti tra loro (“a trama lenta”). La saia teoricamente è meno rigida della tela, essendo meno legata (per ogni passaggio il filo di trama alza due o più fili d’ordito), ma spesso viene usata per produrre tessuti moto resistenti come il gabardine e il denim (che sono quindi “a trama fitta”). E’ anche l’armatura tipica degli scozzesi tradizionali. Il raso prevede che per ogni filo di trama che passa nel telaio vengano alzati 4/5 o più fili d’ordito. Ne deriva un tessuto sciolto, lucido, adatto al drappeggio, scivoloso da cucire e facilmente deformabile. Tale armatura è molto usata con la seta (tanto che se nulla si aggiunge dopo “raso” che sia di seta è scontato), il cotone (chiamato rasatello ), e volendo qualunque altro materiale, anche se è molto raro che la si usi con lana o altri materiali usati per capispalla, che di solito devono essere solidi e compatti, mantenere la forma etc..

Tutto ciò comunque ha lo scopo di chiarirvi che E’ OBBLIGATORIO indicare i tessuti INTRECCI BASE: TELA, SAIA, RASO. Le tele La saia Il raso

NOMI DEI TESSUTI

Spesso derivano da una città che per prima ha diffuso quel tipo di tessitura. Esempi:

Oxford : tessuto tipico per camiceria, con armatura che è una variante della tela, spesso in cotone o in filati con caratteristiche analoghe.

Oxford

Panama : variante della tela, con filato e trama presi due per volta, che rende quindi, da vicino, un effetto di piccolissima quadrettatura.

Panama

Denim : tessuto “de Nimes”, città francese. E’ una saia intessuta con filati grossi (di cotone, canapa, lino), molto resistente. Ha la caratteristica, in origine, d’essere fatta con ordito colorato (es. blu) e trama bianca naturale, che si vede bene nei jeans sfilacciati e rotti che vanno in questi decenni.

Post recenti

Tag Cloud

Anything in here will be replaced on browsers that support the canvas element

Follow us

Copyright © IdSurvey by IdWeb S.r.l. | All rights reserved VAT ID IT02607970544